Professori

Testimonianza n. 1:Ho risposto ad annuncio di lavoro come segretaria per progetto Universitario e mi sono trovata con altre ragazze giovani alla facoltà di agraria. Era un annuncio su bakeka.it e già la cosa puzzava, mi sono presentata e ho capito subito dove voleva arrivare. Le avance sono state subito esplicite e aldilà del colloquio mi sono trovata a ricevere messaggi in cui si lamentava perché a suo dire la mia bellezza lo metteva a disagio. Ma è normale che si offra un posto da segretaria all’università tramite colloquio privato? È accettabile che un professore faccia avance e abbia certe esternazioni? Mi sono trovata in difficoltà anche nel segnalare, non mi ha fatto sapere nulla, ma forse avrei accettato vista la disperazione con cui cerco lavoro, ma poi ho pensato che sicuramente non sono né la prima nè l ultima e che bisogna fermare questo schifo. Mi sono sentita mortificata a ricevere questi messaggi, comunque il prof si chiama Andrea Monti, spero questa segnalazione possa dimostrare che razza di padroni schifosi ci sono anche in università

Poste Italiane

Testimonianza n. 1:Poste via canova. Almeno 10/12 ore al giorno per i ctd. si. orari massacranti, ferie negate, sicurezza zero. Ci sono state ragazze che.dopo il secondo gg di lavoro sono finite in ospedale con gambe rotte. Straordinari non pagati. non te li chiedono ma ti fanno capire che devi consegnare tutta la posta. facevo il portalettere, tutti i portalettere a tempo determinato vengono sfruttati.Tranne qualcuno…. assunto direttamente da poste italiane da marzo a giugno. Ho lavorato con Poste per 3 mesi. Sono separato ed ho l’affido condiviso con orari di visita dalle 17 circa alle 21. Mi hanno dato turno dalle 14.00 alle 21.0 dicendo che sarebbe cambiato a fine settimana. Ho lavorato per 2 mesi e mezzo con quel turno senza che mi venisse mai cambiato. Non ho visto mio figlio se non per pochi minuti al giorno. Ho fatto presente alle Poste che avevo l’affido e gli orari come da sentenza del tribunale dei minori. Poste se ne e’ letteralmente sbattuta.

Testimonianza n. 2:Su poste italiane aprire una voragine. Sui CTD come porta lettere si potrebbe scrivere un libro. I caposquadra sono delle merde perché ti trattano come carne da macello da bullizzare e i direttori sono degli infami che sono buoni solo a sfruttare i tempi determinati. L’ultimo giorno in un centro postale il direttore uscendo ha salutato noi tempi determinati dicendo “salve”, invece la responsabile hr – che in poste si chiama ancora qualità, nel senso che fa qualità e poi altri mille cose – impietosita dal nostro ultimo giorno ci ha salutati umanamente. E poi altre cose ancora. Comunque gli straordinari in posta non sono orari ma a zone di consegna per cui se tu ci metti 12 ore a fare la tua zona sono cazzo tuoi. Bisogna partire dal presupposto che ai TD danno sempre le zone non consegnate da più giorni o quelle problematiche. Io giravo zona ogni giorno o ogni due, non facevo in tempo a capire una zona di consegna che già mi spostavano. Inoltre venivamo mandati in provincia a tappare i buchi di malattie o carenze di organico; io in queste occasioni ho sempre chiesto che la trasferta fosse autorizzata perché poi se succedono incidenti non vieni risarcito a a parole han sempre detto di sì. Poi cos’altro? I colleghi erano invece care persone che ti insegnano il lavoro e i trucchetti, anche se ci sono quelli con le zone fighe dove sono tutti portieri e consegnavano solo le cassette di posta senza fare buca per buca. Ciliegina sulla torta: noi CTD non venivamo mai confermati alla scandenza dei 24 mesi del tempo determinato. Un mio parente invece, che ha il papà della sua ragazza nella PA, lo hanno assunto andando a casa sua mentre era in malattia perché di li a poco si sarebbe sposato e mica poteva rimanere precario scusa. i postini sono quelli con in 95% di incidenti in poste italiane, la formazione è un sui generis perché durante la stessa formazione sulla sicurezza ti dicono come dovresti fare ma ti dicono anche che così facendo non riuscirai mai a consegnare la posta. Inoltre i capisquadra ti incitano a fare le cose di fretta perché hai tanto da fare e quindi ti dicono proprio che la cintura non si mette, te la allacci dietro se la macchina suona però le multe sono a carico tuo. A me è capitato un periodo in cui il direttore del reparto postale facesse riunioni ogni x giorni con noi CTD per dare i voti “tu vai bene ma puoi fare di più, tu fai schifo, come mai? guarda che noi non la teniamo la gente che fa schifo”. Ogni tanto uno dei due capisquadra era clemente invece quello più “amicane” era poi uno stronzo ma solo perché non sapeva fare il suo lavoro tenendo le distante e comportandosi in maniera normale così il direttore lo cazziava. Poi molti capisquadra sono ex CTD assunti dopo il primo – e unico mi sembra – ricorso vinto contro poste italiane. Questi assunti per legge sono stati mobbizzati, costretti a trasferirsi in tutta italia dopo l’assunzione. Una mia caposquadra era di roma fresca fresca di ennesimo trasferimento e quindi avevamo incompetenza e voglia di emergere quindi si comportavano da stronzi. Diciamo che in poste molte posizioni erano a caso, ma i peggiori erano i capisquadra che prima erano postini e poi appena hanno preso un po’ di potere sono diventati delle merde. Mi ricordo una caposquadra che mi diceva “se non consegni tutto ti rompo le gambe”, ho poi scoperto – facendo la sua zona di posta – da una custode che questa quando faceva servizio era sempre a fare la spesa e a portarla a casa, tanto aveva chi la copriva.

Supermercato Eurospar

Testimonianza n. 1: “Eurospar di via Mascherino zona Stalingrado..dopo essere stata sotto contratto a tempo determinato x quasi 3 anni.. sbattendomi fuori Bologna..esattamente a Reggio Emilia x 3 mesi continuativi a inizio rapporto di lavoro..quando mi avevano preso x la nuova apertura..chiedo un periodo di aspettativa x 2 gravi lutti familiari che mi hanno colpita nel giro di 20 giorni..rientro dal periodo e mi danno il benservito.. Licenziata senza motivazione!!!