Video Bar Balanzone

BALANZONE PADRONE DI MERDA!
Dopo le segnalazioni ricevute ci siamo recati al Bar Balanzone raccontando ai clienti presenti che il noto bar di Via Petroni, come la La Taberna del Re Vallot, dello stesso proprietario, basa il suo successo sullo sfruttamento dei dipendenti, pagati un fisso, senza contare straordinari o notturni, con contratto da 3 ore quando in realtà ne lavoravano 10, senza giorni di riposo o ferie. Insomma il solito PDM del centro bolognese, che si arricchisce sui dipendenti precari.

Ieri Etv ha mandato in onda un servizio sulla parade del Pdm, ignorandone completamente i contenuti e dando spazio esclusivamente alle falsità raccontate dal padrone del Bar Balazone. Abbiamo inviato alla redazione alcune video-testimonianze di ragazze presenti, anche queste sono state del tutto ignorate. Questo atteggiamento è indice di una comunicazione ufficiale al servizio degli interessi dei padroni di questa città e per nulla disponibile a dare spazio al racconto dei fatti. Rispondiamo allora sui nostri canali.
Ieri passando davanti al Bar Balanzone (che guarda caso da buon padrone di merda il 1° Maggio era aperto, e nel suddetto servizio di Etv si permette spudoratamente di insultare i lavoratori che non accettano i suoi soprusi definendoli “dipendenti di merda”) subito si sono schierati alcuni dipendenti e “amici” del proprietario (assoldati per l’occasione?) ad offendere e minacciare. Già il giorno prima avevano fatto delle minacce in stile mafioso (sfigato), annunciando “botte in piazza Verdi”; e in piazza a provocare si sono effettivamente presentati a provocare, insieme ad alcuni “amici” del loro abituale giro di “cattive frequentazioni” (al loro bar sono di casa, come hanno scritto alcune testimonianze di dipendenti). In particolare due sgherri del proprietario del bar, Massimiliano Bolelli, hanno spintonato e preso a pugni alcune persone del corteo, cosa che ovviamente il video mandato da Etv non fa vedere; altrettanto ovviamente i lavoratori della parade si sono difesi e hanno continuato a camminare e ballare ignorando le minacce, mentre sempre i due sgherri seguivano la parade con fare minaccioso. Sono arrivati perfino alla Montagnola al termine della parade, provando ancora a provocare e minacciare, ancora una volta ignorati.
Etv e mezzi di comunicazione, volete quanto meno dare spazio alla versione di un migliaio di precari e lavoratrici stanche di sfruttamento, soprusi e molestie? Oppure, ancora una volta, la verità è che le uniche notizie non verificate sono quelle trasmesse dai media ufficiali?

Pubblichiamo questo video di risposta alle totali falsità che sostiene il Padrone di Merda del bar Balanzone, Massimiliano Bolelli, sulla parade del primo maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *